mercoledì, ottobre 25, 2006

Non c'è giorno della mia vita che non passi qualche istante a pensare se sia davvero giusta la via di scegliere di vivere in questa società orribile oppure mollare tutto ed uscirne fuori il più possibile.
Ogni giorno ci penso ma ancora una risposta non l'ho trovata perchè forse una vera risposta a questo quesito non c'è.
Io non ho paura per quello che potrà succedere, non ho paura per me stesso ma per chi mi sta accanto, non voglio che soffrano e allora che fare?
Sono fermamente convinto che la povertà e la vita "dura" siano volute dai signori che governano il Mondo, sono pienamente volute poichè i mezzi moderni sarebbero tali da rendere la vita vivibile a chiunque, ma questo non si può fare, altrimenti non ci sarebbe più nessuno da sfruttare e i signori non potrebbero più fare i signori, diventerebbero delle persone semplici, come gli altri.
E allora che fare, continuare a far parte di questa società infame, giorno dopo giorno cercando di mantenersi in vita, oppure mollare tutto e combatterla si..ma come?
Oggi come oggi manca una guida, milioni di uomini da soli senza una guida non possono fare nulla, ci vuole qualcuno che accomuni le idee e le formalizzi, ci vuole qualcuno che guidi le masse verso la rivolta definitiva.
Questo qualcuno però lo devono ancora inventare e credo che questo qualcuno non esisterà mai.

4 commenti:

morrison ha detto...

.....come tu stesso hai accennato questo disagio è voluto da un manipolo di personaggi oscuri (ma neanche tanto) che hanno interesse a far tabula rasa del nostro cervello, per rimpiazzare le nostre idee con spot pubblicitari di tutti, dato che ai loro occhi siamo solo macchinette che producono e consumano, l'importante è essere come te, accorgersene, perchè in questo modo, certo si soffre di più, ma si evita di essere presi costantemente per il culo.....mi sa che ci farò un pezzo su questa cosa......
buona vita

Kietta ha detto...

Io penso che se uno te lo infila nel di dietro che tu te lo possa aspettare o non ti fa cmq male! Se n'è accorto e cosa è cambiato? Che la prende ugualmente nel culo come tutti coloro che invece evitano di mangiarsi il fegato e se ne fottono!

Non si vive di sola aria bisogna lavorare per forza! E per lavorare devi produrre, e dalla tua produzione si arricchiscono sempre solo loro! Ma è così da sempre!

Alessandro ha detto...

No amore non bisogna arrendersi no.
Morrison dobbiamo resistere, vivere si ma esserne consapevoli.

Anonimo ha detto...

Gli scritti di cino stupiscono per la loro pochezza, infarciti di vocaboli che pesca casualmente aprendo pagine del dizionario.
Taluni critici sotengono che la lingua italiana è ormai morta e cino 74 acora una volta ce ne da conferma.
Secondo altri cino ha semplicemente "Cagato fuori dalla tazza"

Tre ammiratoni